24 maggio 2010

Crespelle al miele

Da un po’ di tempo ho scoperto che lo zafferano era una delle spezie più usate in assoluto durante l’epoca medievale e che a noi sono giunte moltissime ricette, raccolte in volumi di vario genere, dove ci viene descritto in quali piatti prelibati venisse utilizzata, in accostamento a quali pietanze/sapori e come venisse lavorata …Questa cosa mi ha talmente tanto incuriosita, che ho deciso di farvi partecipare, proponendo un taglio assolutamente medievali ai vostri piatti! Dateci un’occhiata, scoprirete che si passa dai piatti più classici e facilmente rintracciabili anche oggi nelle nostre abitudini culinarie, quelli insomma con gli ingredienti più “affini” ai nostri gusti moderni, a quelli più strani e difficilmente proponibili…
Buon divertimento!

Ingredienti:
Farina
Uova
Zafferano purissimo in fili
Strutto (nella ricetta originale si parla di lardo, quindi mi sembra questa l’interpretazione giusta…).

Prendete un mortaio e riducete a pezzetti lo zafferano in fili; una volta pronto, mettetelo in ammollo in pochissima acqua calda per un’oretta, utilizzando un contenitore a chiusura ermetica (invenzione tutt’altro che medievale come immaginerete..).
Mescolate la farina bianca con le uova e aggiungete lo zafferano. Una volta che gli ingredienti saranno ben amalgamati, create delle pizzettine sottili (la dimensione delle crespelle sceglietela voi) e fatele cuocere nello strutto già scaldato in una padella antiaderente (!). Una volta cotte, aggiungetevi su dello zucchero, del miele e mangiate subito!

foto: cavolettodibruxelles.it

1 commento:

Aurore ha detto...

questo blog mi piace davvero mi sa che mi tornerò spesso a sbirciare, se vuoi fare un salto nella mia cucina
http://biscottirosaetralala.blogspot.com